Chris Adler

Chris Adler, tra i più noti musicisti della scena metal mondiale, fonda la Kintsugi Management: una piattaforma nata per lanciare nuove band e musicisti

Chris Adler nasce negli Stati Uniti, a Richmond, nel 1972. Tra le sue caratteristiche principali spicca il modo in cui usa la tecnica Heel&Toe. Infatti grazie ai doppi colpi della cassa crea su tutto il setup pattern irregolari davvero interessanti. Caratteristica che si può notare ascoltando qualsiasi brano dei Lamb of God, la band che ha fondato nel 1990.

Per il suo drumming si ispira a batteristi rock and heavy metal: Dave Lombardo, John Bohnam e Lars Ulrich sono tra i più importanti nella sua formazione.

Tra i vari progetti musicali che lo vedono coinvolto spiccano soprattutto le sue collaborazioni con i Megadeth di Dave Mustaine e i Nitro di Micheal Angelo Batio.

Adler è tornato in questi giorni alla ribalta grazie ad un progetto davvero ambizioso. Difatti ha fondato la Kintsugi Management insieme al produttore Jason Lekberg.

Questa piattaforma nasce con l’intenzione di lanciare nuovi musicisti e nuove band nell’industria discografica. Ha come obiettivo quella di guidare l’artista nel torbido mondo dello showbiz e prepararlo ad ogni evenienza.

Il progetto è in work in progress, ma potete già trovare delle informazioni su http://kintsugimanagement.com/

Signore e signori, Chris Adler!

Jon Theodore

Jon Theodore, batterista americano classe 1973, è ad oggi il batterista del gruppo Queens of the Stone Age diventatone membro effettivo a partire dal 2013.

Precedentemente, nel 2001, ha collaborato con la band The Mars Volta. Successivamente ha lavorato con Zack de la Rocha dei Rage Against the Machine  per realizzare il loro primo progetto come duo One Day as a Lion.  Rilasciano il primo EP non appena nel Luglio 2008. I cinque brani dell’EP presentano sonorità semplici; percussioni, tastiera e il tipico cantato rap di De La Rocha.

Lo stile peculiare ed inconfondibile di Theodore ha iniziato a formarsi da piccolo. All’età di 15 anni scopre la batteria ed entra a far parte della band della sua scuola in Baltimora, la Gilman School. Da quel momento, lo studio della batteria diventa per Jon Theodore una pratica costante per la quale iscriversi e studiare presso il conservatorio Oberlin in Ohio.

Amante della musica di Billy Cobham, Elvis Jones e John Bonham, Jon Theodore si è ispirato a diversi generi per rendere unico il suo modo di suonare: jazz, fusion, rock e la musica Haitiana. Infatti, è proprio grazie alla madre, originaria di Haiti, che scopre la cultura e la musica di un paese del quale apprezza la profonda spiritualità, il senso di sacrificio e devozione.

Ve lo proponiamo di seguito in un Drum Solo esplosivo durante Rock in Rio, Lisbona 2014, insieme ai Queens of the Stone Age.

Generi: progressive rock, experimental rock, stoner rock, rap rock

Collaborazioni: The Mars Volta, Queens of the Stone Afe, CRX, One Day as a Lion, Golden, Giraffe Tongue Orchestra

Kenny Aronoff

Kenny Aronoff è conosciuto per esser stato un membro della band di John Mellencamp. Ad oggi è uno dei più grandi batteristi americani noto per aver suonato e collaborato con diversi e molteplici artisti e numerosi gruppi.

Kenny Aronoff, nato ad Albany e cresciuto in Massachussetts, inizia a suonare nella sua prima band all’età di 10 anni.

Spinto da un’irrefrenabile passione per la musica, decide di iscriversi presso l’università del Massachussets e dell’Indiana dove viene insignito con il Performer’s Certificate.

Durante il periodi di studi, Aronoff ha l’opportunità di suonare all’Aspen e Tanglewood Music Festival e con band appartenenti al circuito del Midwest club grazie ai quali è riuscito a finanziare i successivi studi in jazz-fusion inizialmente a Boston e New York e, poi, di nuovo in Indiana.

Ma, l’indole inarrestabile, porta Aronoff a ritornare alle origini, a quei suoni e studi rock and roll che erano iniziati nel 1964 con la sua prima band The Allet Cats.

Nel 1980 vince un’audizione con John Cougar e subito dopo entra a far parte del gruppo di Mellencamp con il quale registra 10 album e va in tour per un periodo di 17 anni. I lavori realizzati con Mellencamp e la sua band costituiscono certamente l’esperienza più emblematica di tutta la sua carriera. Insieme Aronoff e Mellencamp hanno, infatti, collaborato ad album quali 1980’s Nothin’ Matters, 1982’s American Fool o 1994’s Dance Naked e 1996’s Mr. Happy Go Lucky.

Tra gli ulterior e vari artisti con i quali Aronoff ha collaborato ricordiamo:  Bob Dylan, Jon Bon Jovi, Bob Seger, Belinda Carlisle; Indigo Girls, Meat Loaf, Lisa Germano, Melissa Etheridge, Rolling Stones, Joe Cocker; Lynyrd Skynyrd, Alice Cooper, Travis Tritt e Willie Nelson. Ed ancora Melissa Etheridge, Bob Seger, John Fogerty; Richie Sambora, Smashing Pumpkins e Joe Cocker con i quali Aronoff ha partecipati a molti tour.

La spettacolare carriera di Aronoff affastellata di successi e soddisfazioni vede anche l’insegnamento presso l’ Università dell’Indiana in qualità di professore associato. A questo si aggiungono le drum clinic e video di formazione tra i quali Power Workout One, Power Workout Two, e Laying it Down: the Basics of Rock Drumming.

Kenny Aronoff è di certo un batterista fuori dagli schemi che non ha mai smesso di credere nella combinazione di studio e passione per diventare dei grandi batteristi.

Genere: rock

 

Matt Garstka

Matt Garstka, 28 anni ed origini americane, è definito oggi come un batterista d’eccezione ed il migliore della sua generazione nella categoria progressive.

Generi: Progressive metal, djent, jazz, jazz fusion, reggae, blues, rock, funk, hip hop, Latin, gospel

Collaborazioni: Animals as Leaders, CHON, Two Man Trio, Mestis, Gokh-Bi System, Backstab, Verse the Fire

Appena dodicenne, Matt inizia il suo percorso formativo suonando rock, blues e raggae music per poi scoprire i generi fusion, funk, latin e jazz grazie al maestro Jo Sallins. Nel suo background artistico si susseguono le lezioni con Bob Gullotti ed il suo primo solo album Heavy Volume pubblicato nel 2007 (feat. Joel Stroetzel, Chris Regan e Jo Sallins). In seguito all’esperienza presso il Berklee College of Music e trasferitosi a Los Angeles, Matt entra a far parte del gruppo Animals as Leaders di cui fanno parte Tosi Abasi e Javier Reyes. Nel 2014 il trio porta alla pubblicazione dell’ album The Joy of Motion caratterizzato da 12 tracce che scorrono alternando ritmi e sonorità jazz, funk e djent e che per 55 minuti mantengono una melodia ed un ritmo catturante. Un album dal carattere decisamente forte e determinato oltre che tecnicamente di alto livello.

Una delle frasi motto di Matt Garstka è

“If you’re truly passionate about something, you won’t mind working your ass off for it”. And there it is!”.

Noi ve lo proponiamo nella  video clip  mentre esegue “Tooth and Claw”  tratta proprio dall’album The Joy of Motion.