Dave Weckl, la storia della Jazz/Fusion

Dave Weckl sarà in concerto a Roma con Mike Stern, conosciamolo meglio

Dave Weckl nasce a Saint Louis l’8 gennaio 1960 negli Stati Uniti. È considerato uno degli esponenti più importanti della storia della jazz/fusion.

Dave iniziò a suonare la batteria all’età di 8 anni. Già durante gli anni delle scuole superiori ricevette molti riconoscimenti per le sue performance.

Intraprese la carriera professionale a 16 anni prestandosi a diverse band locali, in cui spaziava dal jazz al pop.

Compiuti 19 anni si trasferì sulla costa est degli Stati Uniti per studiare musica all’Università di Bridgeport, nel Connecticut. Grazie alle esibizioni nei club di New York, Dave cominciò a creare intorno a sé il forte interesse degli appassionati del genere, anche di batteristi già affermati come, tra tutti, Peter Erskine.

L’incontro con Erskine aprì a Dave numerose porte. Difatti cominciò a suonare, grazie alla sua intermediazione, con i French Toast e successivamente venne ingaggiato per la Reunion dei Simon & Garfunkel, nel 1983.

Solo successi attendevano la carriera di Weckl: lavori in radio, sigle pubblicitarie e incisione di colonne sonore. Collaborazioni con artisti del calibro di Robert Plant, George Benson, Mike Stern, John Patitucci, Frank Gambale e tantissimi altri.

Nel 1985 Dave iniziò a collaborare con Chick Corea per il progetto “Elektric Band”. Collaborazione che va avanti ancora oggi e che ha portato alla band riconoscimenti mondiali, tra cui la vittoria di un Grammy Award.

Recentemente è stato introdotto nella Drummers Hall of Fame come “uno dei 25 più talentuosi batteristi di tutti i tempi”.

Fonda il gruppo con cui ha registrato sei album da solista, la Dave Weckl Band. Nonostante tutto Dave riesce a regalare le sue perle di groove in giro per il mondo con featuring, collaborazioni e seminari. Non a caso Dave ha realizzato numerosi metodi didattici, video e audio, dedicati allo studio della batteria.

Dave Weckl sarà a Roma il 12 aprile con il grandissimo chitarrista Mike Stern. Al sax Bob Franceschini e al basso Tom Kennedy. Il concerto si terrà al Crossroads, un evento imperdibile per gli amanti del genere e della musica di assoluta qualità. Vi diamo un piccolo assaggio di quella che sarà una serata indimenticabile.

Chris Adler

Chris Adler, tra i più noti musicisti della scena metal mondiale, fonda la Kintsugi Management: una piattaforma nata per lanciare nuove band e musicisti

Chris Adler nasce negli Stati Uniti, a Richmond, nel 1972. Tra le sue caratteristiche principali spicca il modo in cui usa la tecnica Heel&Toe. Infatti grazie ai doppi colpi della cassa crea su tutto il setup pattern irregolari davvero interessanti. Caratteristica che si può notare ascoltando qualsiasi brano dei Lamb of God, la band che ha fondato nel 1990.

Per il suo drumming si ispira a batteristi rock and heavy metal: Dave Lombardo, John Bohnam e Lars Ulrich sono tra i più importanti nella sua formazione.

Tra i vari progetti musicali che lo vedono coinvolto spiccano soprattutto le sue collaborazioni con i Megadeth di Dave Mustaine e i Nitro di Micheal Angelo Batio.

Adler è tornato in questi giorni alla ribalta grazie ad un progetto davvero ambizioso. Difatti ha fondato la Kintsugi Management insieme al produttore Jason Lekberg.

Questa piattaforma nasce con l’intenzione di lanciare nuovi musicisti e nuove band nell’industria discografica. Ha come obiettivo quella di guidare l’artista nel torbido mondo dello showbiz e prepararlo ad ogni evenienza.

Il progetto è in work in progress, ma potete già trovare delle informazioni su http://kintsugimanagement.com/

Signore e signori, Chris Adler!

Aquiles Priester

Il batterista brasiliano approda al Defrag di Roma per il Drum World Fest! E noi del Free Drumming Studio non potevamo mancare!

Domenica 23 settembre al Defrag di Roma sbarcherà la batteria di Aquiles Priester, virtuoso musicista brasiliano noto ai più per la sua passata militanza negli Angra.

Nasce in Sud Africa e a soli 5 anni si trasferisce a Porto Alegre, Brasile.
La sua passione per gli Iron Maiden e per il loro batterista McBrain, lo avvicinò all’heavy metal, fondamentale per la sua carriera.

Aquiles infatti iniziò ad essere notato quando prese parte al progetto degli Hangar, una band progressive power metal con cui registra 7 album in studio e un live.

La ribalta arriva nel 1998, quando si avviarono i contatti con gli Angra (in cerca di nuovi musicisti dopo la scissione del cantante Matos, del bassista Mariutti e del batterista Confessori). La rinascita della band brasiliana dunque passa da Priester ed il suo drumming preciso, serrato e contaminato da sonorità samba. Infatti è Rebirth del 2001 a risollevare le sorti degli Angra, capaci di raggiungere l’ambito disco d’oro con 100.000 copie vendute in due mesi.

La collaborazione con gli Angra dura fino al 2007, con all’attivo 4 album in studio e un live.

Successivamente, nel 2011, partecipa alle audizioni organizzate dai Dream Theater per rimpiazzare Mike Portnoy dietro le pelli insieme ad altri sei noti batteristi: Donati, Minnemann, Lang, Roddy, Wildoer e Mangini (che prenderà il posto del musicista newyorkese).

Negli anni collabora con artisti internazionali del calibro di Vinnie Moore, Tony Macalpine e Paul Di’Anno. Inoltre registra diversi video didattici in cui si possono apprezzare tutte le sue abilità musicali.

La clinic è si svolge in occasione del Drum World Fest, evento organizzato dalla webzine Drum World. Si esibiranno drummers locali e verranno messi in palio premi offerti dai partner dell’evento, tra cui la nostra scuola, la Free Drumming Studio.

Ti aspettiamo dunque al Defrag (Via delle Isole Curzolane, 75) alle ore 17.00, cerca il nostro stand e Libera Il Tuo Ritmo!

 

 

Per info e prevendite:
emilianocantiano@hotmail.it
info@officinamusicaleroma.it
Sei un allievo del FDS? Contattaci e chiedici come ottenere un piccolo sconto!

Emiliano Locuratolo-X-Aphrodite

Stefano Palumbo

Stefano Palumbo allievo del Free Drumming Studio e batterista dei Namusa.

Stefano Palumbo è attualmente al lavoro al progetto musicale Namusa, nato nel 2015.

Il genere musicale che contraddistingue questa band è certamente alternative rock italiano. Lo stile del gruppo si focalizza sulla ricerca di melodie e suoni più forti da alternare a sonorità decisamente più delicate.

Nei singoli dei Namusa classico e moderno si fondono a sfumature e venature elettroniche che definiscono dei brani dalla forte personalità, proprio come quella dei componenti del gruppo.

I Namusa nascono con l’obiettivo di stupire ed emozionare in perfetto stile alternative rock.